L’attività di vigilanza antincendio privata: l’importanza di un servizio esperto

Quando si parla di vigilanza antincendio si comprende subito l’importanza dell’argomento. L’esplosione e la propagazione di un incendio è, difatti, uno dei rischi più temibili sia all’interno di luoghi chiusi, soprattutto per l’incolumità delle persone, sia all’esterno per i potenziali danni all’ambiente.

Si tratta di un fenomeno che può avere alla sua origine cause naturali e fortuite o cause legate all’operato umano, talvolta anche di natura dolosa.

All’interno di ambienti di lavoro e luoghi pubblici super affollati è ben essere sempre adeguatamente preparati a tale evenienza. Ecco perché molte aziende decidono di affidarsi ad un servizio privato di vigilanza antincendio. Un settore, questo, talmente importante da essere disciplinato dalla normativa che spiega, nel dettaglio, quali requisiti deve soddisfare un addetto al servizio.

Diventare un vigilante privato addetto agli incendi: requisiti legislativi

Secondo quanto stabilito dalla legge, è obbligatorio un “attestato di idoneità tecnica per il personale incaricato dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze” (D.M. 10 marzo 1998). Inoltre, l’addetto alla vigilanza antincendio privata deve avere adeguata preparazione sul primo soccorso e dev’essere sottoposto annualmente ai controlli relativi all'idoneità fisica per lo svolgimento dell’attività.

Fronteggiare un evento di incendio è una cosa seria che richiede la massima prontezza fisica e mentale, dunque una preparazione precisa che garantisca la risoluzione della problematica in qualsiasi situazione essa si presenti e in qualsiasi luogo. Ecco perché la formazione è il primo step imprescindibile ma anche un percorso costante.

Cosa fa un vigilante antincendio? Tutte le mansioni

I compiti del vigilante addetto alla prevenzione degli incendi sono diversi. Sono differenti le situazioni davanti alle quali la vigilanza antincendio si può trovare (incendi di lieve, media o grande entità; spazi chiusi o spazi aperti…). Per avere una visione chiara di tutte le mansioni, di seguito un elenco che ripercorre tutte le fasi, che vanno dal controllo periodico dell’attrezzatura alla risoluzione vera e propria del caso critico.

  • Controlli periodici all’attrezzatura antincendio, affinché non ci siano problemi che possano andare a creare difficoltà in fase di utilizzo, cioè di emergenza.
  • Intervento diretto e tempestivo in caso di emergenza, cioè messa in sicurezza dell’ambiente nel l’evento quale si verifica.
  • Utilizzo degli estintori per fermare incendi lieve entità.
  • Messa in atto delle procedure di evacuazione in caso di emergenza grave. Tutto le persone presenti devono allontanarsi dal luogo dell’incendio e trovare riparo nel luogo sicuro più vicino. Nello specifico, le persone vanno aiutate, accompagnandole al di fuori se necessario e cercando di tranquillizzarle.
  • Allertare i soccorsi esterni nell’eventualità in cui le forze messe in campo non sono sufficienti ad interrompere l’emergenza.
  • Arrestare il flusso di eventuali gas pericolosi che potrebbero scatenare un’esplosione, aggravando ulteriormente la situazione.
  • Verificare l'effettivo abbandono di tutti i locali: i vigilanti addetti devono essere gli ultimi ad uscire, soltanto dopo aver verificato che tutto il luogo è stato evacuato.

In sintesi: tempestività, prontezza, precisione, preparazione, responsabilità e atteggiamento etico. Sono questi i requisiti professionali e morali richiesti al vigilante per lo svolgimento dei suoi compiti.

Dove è necessario tale servizio?

Gli addetti antincendio sono indispensabili nelle più svariate situazioni, dal momento che – come abbiamo già accennato – si tratta di un evento che potrebbe manifestarsi facilmente senza le adeguate misure preventive, soprattutto all’interno di quei locali mancanti di un sistema antincendio. Ciò è vero, in particolar modo, all’interno di fiere, manifestazioni, convegni e in generale in tutti quegli eventi temporanei che si svolgono in spazi senza apparato antincendio. In questi casi è sempre meglio evitare di attendere l’arrivo dei soccorsi dei Vigili del Fuoco e, piuttosto, agire immediatamente per garantire la salute collettiva. Come? Dotando per quelle poche ore di addetti specializzati.

Lo stesso discorso, comunque, si può fare per imprese ed enti (privati o pubblici) come centri commerciali, musei, ospedali, porti turistici e commerciali, alberghi, parcheggi sotterranei e così via. Tutte le aree e le situazioni con grande affluenza e quindi con maggiore rischio anche connesso alla difficoltà della gestione dell’evacuazione, devono essere adeguatamente protette dall’eventualità incendio. In casi come questi la presenza dei guardia fuochi privati potrebbe essere richiesta continuativamente.

Security Job S.r.l. Milano è una garanzia nel servizio privato antincendio

Security Job S.r.l. Milano, in quanto azienda specializzata nel settore e con grande esperienza, offre un personale altamente preparato di vigilanza antincendio. Il nostro , il quale possiede tutti i requisiti previsti dalle legge.

La differenza del servizio che SecurityJob garantisce sta proprio nella formazione a 360° dei suoi guardia fuochi privati. Questi ultimi non soltanto hanno conseguito l’attestato di antincendio rischio elevato C, ma sono anche preparati per le svolgere tutte le azioni di supporto per le funzioni vitali.

Richiedi il servizio di vigilanza antincendio , ti risponderemo in pochi attimi!