Sicurezza sui cantieri: messa in sicurezza per la protezione collettiva

Quali sono i soggetti principali della sicurezza sui cantieri edili? In che modo un servizio di vigilanza privata può fare la differenza?

In questo articolo toccheremo un argomento di per sé molto vasto e complesso. Più che altro, ci soffermeremo sull’aspetto fondamentale di un servizio imprescindibile per la protezione di operai, macchinari, impalcature ambienti e di tutto ciò che in qualche modo è coinvolto dal cantiere.

Per una sicurezza massima, molte ditte di costruzioni decidono di affidarsi ad un servizio esterno ed aggiuntivo di vigilanza privata, affinché tutti i soggetti e i beni vengano salvaguardati in qualsiasi fascia oraria. Andiamo a scoprire, nel dettaglio, in che modo opera un addetto alla security sui cantieri.

Guardiania cantieri: a cosa serve 

La sicurezza sui cantieri non è mai troppa! Per diversi motivi i cantieri rappresentano degli obiettivi più “sensibili” rispetto ad altri, nonostante l’affluenza sia molto inferiore rispetto a quella che caratterizza un luogo pubblico. Un servizio di vigilanza privata è necessario ad evitare l’intromissione al suo interno di malintenzionati che potrebbero derubare macchinari e materiali presenti oppure danneggiare impalcature e beni.

Ovviamente, la fascia oraria più delicata, durante la quale il sito è preso più di mira, è quella notturna. Di notte il cantiere diviene un ambiente ed elevato tasso di rischio e ciò è vero, soprattutto, se esso si trova ubicato in una zona isolata e periferica.

Il compito del vigilante privato, in questo caso, è quello di effettuare ronde periodiche per controllare e ispezionare accuratamente l’ambiente in costruzione o in ristrutturazione, al fine di bloccare azioni in corso o segnalare eventuali mancanze e/o danni già verificatisi.

Si tratta di un mestiere tutt’altro che semplice, che comporta l’assunzione personale di un rischio elevato e che, in quanto tale, richiede grande responsabilità nel gestire eventuali situazioni critiche.

Sicurezza sui cantieri: orari diurni e notturni

Per comprendere bene tutte le mansioni che il guardiano responsabile della sicurezza del cantiere svolge, facciamo una distinzione tra compiti diurni e compiti specificatamente svolti in orario notturno.

  • Vigilanza diurna. Un’azione necessaria, soprattutto all’interno dei cantieri aperti, consiste nel controllo dei mezzi in entrata e in uscita dal cantiere, quindi anche l’eventuale richiesta agli autisti di bolle di accompagnamento. In più, può essere richiesto il controllo durante il carico e lo scarico delle merci, per verificare che tutti i materiali presenti sul Documento di Trasporto vengano effettivamente depositate.
  • I vigilanti, altresì, possono anche supervisionare il carico di attrezzature e macchinari durante il trasferimento da un sito all’altro. Infine, gli potrebbe essere richiesta la verifica del corretto funzionamento di tutte le apparecchiature presenti nel sito.
  • Vigilanza notturna. In parte ne abbiamo già parlato: gli orari notturni sono quelli più rischiosi. Anche se il cantiere è chiuso, è maggiormente esposto al rischio di intrusioni estranee. In questa fascia oraria è bene intensificare i controlli di sicurezza. Gli addetti alla vigilanza privata, oltre a proteggere il sito con controlli attenti, devono essere pronti ad agire nel momento in cui si presenta la situazione spiacevole e dannosa. Immediatamente devono allertare le Forze dell'Ordine e, nell’attesa dell’arrivo del supporto di queste ultime, tentare di bloccare l’azione in corso.

Come supporto ulteriore alle ispezioni di sicurezza, in orario notturno è sempre consigliato associare un servizio di videosorveglianza collegato alla centrale operativa. Quest'ultima a sua volta monitorerà la situazione dall’esterno.

Scegli SecurityJob per la sicurezza nei cantieri

Abbiamo compreso che i cantieri, seppur rappresentino beni immobili in fase di costruzione o ricostruzione, hanno bisogno particolare attenzione e tutela. Proprio per il fatto di essere poco affollati, essi sono bersaglio attraente poiché al loro interno è possibile trovare materie prime e attrezzature costose: rame, pietra, legno, vetro, marmo, utensili edili e tutto ciò che può essere rivenduto a buon prezzo! Insomma…un vero e proprio affare per chi vive di furti e ha relazioni con il mercato nero.

Un servizio di sorveglianza è imprescindibile, per tutta la durata del cantiere e a tutte le ore. Gli operari, ingegneri, architetti e tutte le figure impegnate nei lavori non possono prendersi anche questo carico. Anzi, sono categorie che vanno tutelate da tutti i possibili rischi fino ad ora spiegati. La sicurezza all’interno dei cantieri è rivolta non soltanto ai bene ma anche alle risorse umane.

Security Job S.r.l. Milano, azienda di grande spessore nel settore security e dei servizi alle aziende, può fornirti il migliore personale specializzato nella sicurezza per i cantieri. Con la sua capillare presenza in tutta la penisola, SecurityJob può mettere al sicuro ogni cantiere d’Italia.

Non perdere altro tempo e affidati ai migliori per ottenere il tuo servizio di sicurezza sui cantieri,